West Nile Virus, primi provvedimenti in Veneto per l’estate 2018.


Il virus del Nilo Occidentale (conosciuto con la denominazione inglese di West Nile Virus) è un Arbovirus che solo accidentalmente può infettare l’uomo. L’infezione umana è in oltre l’80% dei casi asintomatica; nel restante 20% dei casi i sintomi sono quelli di una sindrome pseudo-influenzale. Nell’ 0,1% di tutti i casi (comprensivi dei sintomatici ed asintomatici), l’infezione virale può provocare sintomatologia neurologica del tipo meningite, meningo-encefalite.

Per tutta la stagione estivo-autunnale 2018 il Centro Nazionale Sangue provvederà ad emanare, attraverso specifiche circolari, le disposizioni inerenti le misure di prevenzione della trasmissione trasfusionale del WNV. Effettuerà inoltre il monitoraggio settimanale della situazione epidemiologica internazionale attraverso la consultazione del sito dell’European Centre for Disease and Control (ECDC).

I primi provvedimenti di sospensione preventiva sono già stati emessi e riguardano le province venete di: Venezia, Verona, Padova e Rovigo. I donatori che hanno trascorso almeno una notte nelle aree interessate, saranno sospesi per 28 giorni.

Sul sito di AVIS NAZIONALE e periodicamente sui profili social sarete aggiornati sulle novità.
A questo link del Centro Nazionale Sangue è comunque disponibile l’aggiornamento dei provvedimenti in tempo reale.

(dal Centro Nazionale Sangue)

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *